• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 1 persone e non piace a 0 persone

Al Parco astronomico di Rocca di Papa l’appuntamento scientifico dedicato ai papà

il 15 Marzo 2019 - Segnalato da Assocazione Tuscolana di Astronomia
|

info:
Parco astronomico Livio Gratton, Rocca di Papa, via Lazio, 14 località Vivaro
21:00 - 23:30
Prenotazione via mail a segreteria@ataonweb.it

Al Parco astronomico di Rocca di Papa l’appuntamento scientifico dedicato ai papà Lo speciale appuntamento scientifico, dedicato ai più piccoli e ai loro accompagnatori adulti, è organizzato dall’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), in prossimità della festa del papà, con l’obiettivo di avvicinare il pubblico all’affascinante mondo dell’astronomia.

Ad aprire l’evento sarà uno spettacolo multimediale nel nuovo Planetario fisso, formidabile strumento di simulazione del cielo, a cura dell’esperto operatore dell’Associazione Marco Tadini. “Durante la serata, accompagneremo i papà in una passeggiata tra le principali costellazioni del cielo di fine inverno-inizio primavera, e impareremo a riconoscerle prima sulla volta del nostro planetario con l’aiuto di una mappa e poi all’aperto… nuvole permettendo!”, spiega l’esperto. “Inizieremo perdendoci nel mare di stelle che il nostro planetario ci farà vedere non appena tramontato il Sole e, come i nostri antenati, cercheremo di orientarci tra tutti questi puntini tracciando qualche figura facile da riconoscere”.

Tante le costellazioni al centro dell’emozionante spettacolo. “Saluteremo le grandi costellazioni invernali, quasi prossime al tramonto: Orione, il gigante cacciatore che lotta con il Toro a difesa delle Pleiadi; l’Auriga con la capretta che allattò Giove bambino, poi i Gemelli e i due cani di Orione, il Cane Maggiore e il Cane Minore, tutti con le loro luminose stelle e, tra queste, la più luminosa di tutte, Sirio”, prosegue Tadini. “Daremo poi il benvenuto alle prime costellazioni primaverili, che iniziano ora ad affacciarsi in cielo alle prime ore della sera: il Leone con la brillante Regolo, una delle quattro stelle che gli antichi ritenevano “fortunate”, e la Vergine con Spica. E poi con Bootes e la rossa Arturo, dal nome un po’… curioso per una stella, ma di cui conosceremo il vero significato. Puntando gli occhi verso nord, osserveremo le due Orse, accompagnate da Cassiopea e Cefeo nel loro eterno girovagare attorno alla Stella Polare e al Polo Nord Celeste”.

A guidare il pubblico, al termine dello spettacolo, nell’osservazione del cielo notturno saranno gli esperti operatori dell’ATA Paolo Crescenzi e Franco Silvestrini. Sarà possibile ammirare tutti gli oggetti celesti visibili, illustrati nel planetario, sia a occhio nudo che al telescopio, per coglierne dettagli altrimenti invisibili.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali