• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

THE TRUE TOTAL CARE-mostra multimediale di Roberto Liberati_STRATUS

dal 11 Marzo 2017 al 11 Maggio 2017 - Segnalato da Veronica D'Auria
|

info:
I appuntamento di THE TRUE TOTAL CARE_progetto di Lino Strangis per la promozione delle arti contemporanee in luoghi non deputati
mostra multimediale di Roberto Liberati_STRATUS
Inaugurazione Sabato 11 marzo 2017 ore 16:30
dall' 11 marzo all' 11 maggio 2017
Studio Dentistico Ioppolo_via Ugo Ojetti 460, Roma
Tel. 0689537431 info@studiodentisticoioppolo.it
C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate http://asscarma.wix.com/carma
Veronica D'Auria +39 349 2304021 veronica.dauria@gmail.com

THE TRUE TOTAL CARE-mostra multimediale di Roberto Liberati_STRATUS C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate
presenta
I appuntamento di THE TRUE TOTAL CARE_progetto di Lino Strangis
per la promozione delle arti contemporanee in luoghi non deputati
con la mostra multimediale di Roberto Liberati_STRATUS

Iinaugurazione Sabato 11 marzo 2017 ore 16:30
dall' 11 marzo all' 11 maggio
Studio Dentistico Ioppolo_via Ugo Ojetti 460, Roma

Sabato 11 marzo 2017 prende il via THE TRUE TOTAL CARE il nuovo progetto curatoriale di C.A.R.M.A. ideato da Lino Strangis in collaborazione con il Dottor Roberto Ioppolo, che prosegue la ricerca dell'artista mediale e direttore artistico della nota associazione, riguardo l'uso espositivo di spazi cosiddetti "non deputati". "Da anni usiamo alternare alle mostre ufficiali queste incursioni delle arti contemporanee nel tessuto vivo delle città, nei luoghi pubblici, possibilmente di passaggio e/o di attesa... Quel tempo che sembra perso e si può invece vivere intensamente, come anche gli spazi, in cui siamo abituati a trovare sempre le stesse cose e in cui invece possiamo andare incontro ad una sorpresa, una proposta, una visione" (dichiara Lino Strangis).
Nel tentativo di accorciare il più possibile le distanze tra il pubblico non specialistico e le arti contemporanee (e nello specifiche le arti mediali) l'originale e coraggioso progetto trova spazio grazie alla pionieristica visione del Dottor Roberto Ioppolo, che avendo conosciuto il giovane artista e professore presso le Accademie di Belle Arti di Torino e Pisa, ha avuto modo di approfondire la sua passione per la cultura e l'arte portandola ad un livello ulteriore e cioè ospitandola nel suo studio dentistico. "A dirlo così sembra uno scherzo e invece pensandoci bene abbiamo capito velocemente quanto la cosa avesse davvero senso: uno studio dentistico moderno è solitamente dotato di una comoda sala d'attesa provvista di confort e delle giuste attrezzature per trasmettere opere audiovisive... Da sempre nei miei studi trasmetto video e musica sugli schermi nella sala d'attesa e nelle sale operatorie, perché mi sembra evidente che possano aiutare il paziente a distendersi durante le sedute, ma ancora di più mi piace pensare che anche il tempo in cui i pazienti aspettano il loro turno possa essere un momento non più noioso ma perfino interessante."
Il progetto, che prende il via in occasione dell'inaugurazione del nuovo studio odontoiatrico in zona Talenti, parte con "STRATUS" mostra personale di Roberto Liberati che, dopo molti anni come esperto modellatore 3D in ambito creativo e scientifico in parallelo al suo lavoro di 3D artist nel mondo dei videogames, nell'ultimo periodo si è affacciato al mondo delle arti contemporanee.
La mostra si compone dell'opera audiovisiva sperimentale, sviluppata in 3D dal titolo "Pshyco-geography" (di recente selezionata per il Festival Internazionale di Videoarte di Viareggio "Over the Real" e per quello di Camaguay a Cuba) oltre che di una serie di sculture realizzate con stampante 3D e incastonate in speciali telai realizzati a mano dallo stesso Liberati che a proposito del suo complesso progetto dichiara: "i numeri, le rocce, i tessuti biologici, le nuvole, le civiltà e l'eterno ritorno stratificano in un istante l'esortazione ad una azione "fisica" del pensiero in ricerca di una forma della sostanza: STRATUS". Per curare questo primo evento espositivo è intervenuta la curatrice e co-fondatrice del C.A.R.M.A. Veronica D'Auria che così si esprime a proposito del lavoro di Liberati : "una ricerca che trova interessanti connessioni con i processi naturali, in cui la materia si evolve in una struttura di strati che sono i segni della sua esperienza nel mondo e della memoria di ciò che è stato, ma anche la base su cui si costruirà ciò che sarà". Infine riportiamo il commento di Lino Strangis (che oltre ad essere ideatore del progetto ha selezionato l'artista e la curatrice): il lavoro di Liberati, tra le altre cose, mette in evidenza il fatto, già noto alle menti più disinvolte, che non esiste alcuna vera dicotomia tra il lavoro delle macchine cosiddette tecnologiche (come se anche le mani stesse che possono reggere un pennello o un mouse non fossero già prettamente delle tecnologie) e quello millenario della natura."

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali