• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

L'apparenza delle certezze - L'arte fra tradizione e digitale

dal 21 Settembre 2018 al 30 Settembre 2018 - Segnalato da SuperSpazio
|

info:
Piazza di Montevecchio 16/a
venerdì 21 settembre ore 18,30
fino al 30 settembre aperto tutti i giorni su appuntamento al 3452262384

Il tema della mostra è proprio la scissione fra tradizione e arte digitale, andare oltre i limiti tangibili e conosciuti, l’apparenza delle certezze come superamento di una classicità manifesta del disegno per mettere lo spettatore di fronte a un’applicazione tecnica più empirica e innovativa. Un dualismo che soverchia le convenzioni ma dietro al quale c’è un intenso studio. Le opere esposte, infatti, sembrano tele a olio o acrilico o acquarello ma in verità sono digitali. Il limite del mezzo per produrre arte non esiste è un limite mentale che ci si pone nel momento in cui non si conosce fino in fondo lo strumento.
“Sono un'artista curiosa e sperimentale – spiega Flaminia Bonfiglio - che non vuole fossilizzarsi su una tecnica, un soggetto specifico o uno strumento, ma lasciarsi trasportare da ciò che richiede l'immagine che voglio rappresentare. La mia arte è figurativa e spesso realistica ma l'immagine non racconta mai nettamente quello che mostra; il mio è spesso un gioco tra disegno e titolo. Sono attratta da sentimenti comuni a tutti e incuriosita dalla ricerca di un’unica opera per rappresentarli”.
“L'arte – prosegue - non deve essere solo per pochi, l'arte è per tutti ed è una fortissima fonte di comunicazione. Studiare le sue varie espressioni storiche è importante quanto avere la possibilità di lasciarsi semplicemente travolgere ed emozionare. Credo che l'arte, in tutte le sue forme, rappresenti una chiave di unione universale visto che 'sentire' è comune a tutti.
Mi piacerebbe riuscire a comunicare attraverso i miei lavori che non esiste tecnica o tradizione che riesca a differenziare negativamente una storia raccontata o un’emozione descritta. La sensazione che un’immagine richiama non può dipendere dalla sua fattura ma deve dipendere solo dalla sua espressione. Non esiste studio o cultura per imparare a sentire un disegno, la bellezza sta nel farsi travolgere senza pensiero”.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali