• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

Visita Chiesa di Sant’ Eligio dei Ferrari - Visita Guidata a cura dell'Associazione Passeggiate per Roma

il 23 Marzo 2019 - Segnalato da Livia De Stefano
|

info:
Data: Sabato 23 Marzo 2019
Visita guidata inclusivo del biglietto d' ingresso € 20,00
Iscrizione all’Associazione per l’anno 2019 in omaggio.
Durata Visita: 2h
Appuntamento: Ore 10:30 – Via san Giovanni Decollato, 9
Prenotazione obbligatoria
Per informazioni, contattare Livia De Stefano
Scrivere all'indirizzo Email: liviadestefano@passeggiateroma.eu
Tel. 347.1007191
L'incontro è condotto dalla Dott.ssa Donatella Cerulli
www.paseggiateroma.eu
www.facebook.com/passeggiateperroma/
https://twitter.com/PasseggiateRoma

Visita Chiesa di Sant’ Eligio dei Ferrari - Visita Guidata a cura dell'Associazione Passeggiate per Roma Un sito prezioso e riservato normalmente chiuso al pubblico.
La chiesa appartiene all’Arciconfraternita di Sant’Eligio dei Ferrari, l’antica Universitas fabrorum alla quale papa Nicolò V concesse, nel 1453, due chiesette un po’ malandate per farne la loro sede con annesso un piccolo ospedale. Dopo circa un secolo i vecchi edifici vennero demoliti e fu costruita una nuova chiesa titolata a S. Eligio, patrono degli orafi e dei fabbri. I lavori furono affidati a due semplici muratori, coadiuvati da uno scalpellino. In origine l’interno, a navata unica e senza altari laterali, era scarno e disadorno e solo l’abside e l’altare maggiore erano decorati dal Sermoneta. Nei secoli la chiesa ha subito numerosi interventi che si sono protratti fino ai nostri giorni: la facciata, ad esempio, è stata ricostruita nel ‘900 in stile cinquecentesco. Alla sobrietà della facciata si contrappone un caldo interno barocco, ricco di ori, stucchi, marmi policromi, tarsie multicolori, altari, dipinti… frutto degli interventi di diverse corporazioni di artigiani aderenti all’Università dei Ferrari, trasformata in Confraternita nel 1575.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali