• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

ROMA IN 9 TAPPE

dal 26 Ottobre 2017 al 29 Ottobre 2017 - Segnalato da Silvia Cicio
|

info:
DOVE: GARD Galleria Arte Roma Design - V. Dei Conciatori 3/i (giardino interno) M Piramide INAUGURAZIONE GARD: Giovedì 26 Ottobre - dalle ore 19.00
DURATA: 27 - 28 - 29 Ottobre 2017 - ORARI: 17.00/19.30
INFO: Associazione romain9tappe@gmail.com - Gard soniagard@gmail.com

Contest Fotografico
PATROCINATO dal Comune Di Roma - Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale
TITOLO: ROMA IN 9 TAPPE
CONTEST FOTOGRAFICO: Associazione Luigi De Andreis e l’Associazione Villaggio Cultura Pentatonic
ARTISTI: Valerio Antoni - Marco Biordi - Spartaco Coletta - Teresa Comberiati - Lorenzo Cosentino Giovanna De Andreis - Marta Fiorani - Alessandro Gallo - Marcello Guerrieri - Monica Lombardi Mariella Marcelli - Antonella Peppe - Elisabetta Pistidda - Stefano Puhalovich - Silvia Stucky
COORDINAMENTO: Antonella Peppe - CURATELA: Sonia Mazzoli
DOVE: GARD Galleria Arte Roma Design - V. Dei Conciatori 3/i (giardino interno) M Piramide INAUGURAZIONE GARD: Giovedì 26 Ottobre - dalle ore 19.00
DURATA: 27 - 28 - 29 Ottobre 2017 - ORARI: 17.00/19.30
INFO: Associazione romain9tappe@gmail.com - Gard soniagard@gmail.com

La seconda esposizione della stagione 2017/2018 che propone la GARD Galleria Arte Roma Design, è dedicata alla fotografia, si tratta di un Concorso dal titolo “Roma In 9 Tappe” . Saranno presentati 16 autori, con una selezione accurata di scatti sul tema.
Il Contest, ideato dall’Associazione Luigi De Andreis e dall’Associazione Villaggio Cultura Pentatonic, dal titolo “Roma In 9 Tappe” prende spunto da un capitolo del libro scritto da Luigi (un percorso in nove tappe, suggerito al neo Sindaco di Roma da fare rigorosamente con i mezzi pubblici): 9 luoghi di Roma importanti a livello storico e di cronaca, catturati da diversi Fotografi che si sono messi in gioco per dare il loro personale punto di vista.

I Luoghi sono: 1) Campidoglio, Vittoriano, 2) Porta San Paolo, 3) Ponte Dell'industria monumento fucilazione 10 donne da parte dei tedeschi, 4) Fosse Ardeatine, 5) Scalo San Lorenzo Parco dei Caduti, 6) Via Fani uccisione scorta A. Moro, 7) Forte Bravetta, parco dei Martiri, 8) Tor di Quinto, Fermata Roma Nord , uccisione Giovanna Reggiani,9) Campo de'Fiori Giordano Bruno

Artisti Fotografi selezionati: Valerio Antoni - Marco Biordi - Spartaco Coletta - Teresa Comberiati - Lorenzo Cosentino - Giovanna De Andreis Marta Fiorani - Alessandro Gallo - Marcello Guerrieri - Monica Lombardi - Mariella Marcelli - Antonella Peppe Elisabetta Pistidda - Stefano Puhalovich - Silvia Stucky

Un po’ di storia per capire meglio: L’associazione culturale e di promozione sociale “Luigi de Andreis” è un’associazione senza scopo di lucro nata nel 2014 a seguito dell’improvvisa scomparsa di un amico, Luigi de Andreis che si definiva “ Cittadino Italiano. Buona cultura tecnica e generale. Passabile cuoco. Spero discreto genitore e marito”. Di professione ingegnere, era una persona che sommava in sé una moltitudine di interessi. Nell’identificarne i tratti salienti chi lo conosceva, ne sottolinea la grande curiosità, lo spirito di condivisione che si realizzava in una casa sempre aperta e nell’animazione di un blog oggi divenuto un libro, la creatività e l’ingegnosità che lo spingeva a sperimentare, costruire, esplorare, la grande attenzione all’altro. E’ intorno a queste caratteristiche che è nata l’idea dell’associazione.

“Le persone care non muoiono del tutto se siamo consapevoli che un pò di loro è in ogni persona che li ha conosciuti e che ne porta nel suo presente un gesto, un modo di fare o di pensare, la ricetta di una torta. Questo non aiuta a non soffrire, ma a sentire meno l'abbandono, ad accettare il presente senza vivere nel rimpianto, ma piuttosto nel ricordo.”

Cenni Storici Galleria GARD:
Galleria Arte Roma Design: Nasce nel 1995, con la funzione di editore, promotore, produttore e distributore di Arte e Design Autoprodotto. Nel tempo le sono stati riconosciuti contenuti di particolare creatività e fantasia sia da Istituzioni Pubbliche sia dai media che hanno seguito sempre con grande interesse l’evoluzione della Galleria diventata un importante punto nevralgico per gli artisti emergenti, un punto di raccordo e sperimentazione. Negli anni, numerosi personaggi del mondo della pittura, del design, della poesia, del teatro e del cinema, si sono avvicinati alla Galleria collaborando con il suo staff in numerose iniziative. Dal 1997 GARD sceglie come ubicazione uno spazio di 600 mq. tra il Gazometro e la Piramide Cestia, ex zona industriale del vecchio porto fluviale di Roma; spazio multifunzionale che si presta periodicamente per esposizioni ed eventi di arte, design e cultura, affiancando attività di promozione a laboratori creativi dedicati alla manualità, dedicando una specifica attenzione alla sperimentazione di nuovi linguaggi artistici e all'utilizzo di materiali di recupero e riciclo. Il 20 ottobre 2011 la Galleria viene coinvolta nell'alluvione di Roma ed è costretta a chiudere. Ci vogliono tre anni per poter bonificare e riqualificare i locali, tamponare e far fronte ai molti danni, viene fatto un progetto e un intervento di riduzione spazi e nuova destinazione d’uso di alcune aree. GARD, ha saputo tuttavia far fronte, specie in questi ultimi anni, agli innumerevoli problemi insorti con la solita volontà e grinta che l’hanno sempre contraddistinta.

Ufficio Stampa - Silvia Cicio

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali