• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 1 persone e non piace a 0 persone

La Sindone e Bernini

dal 25 Gennaio 2019 al 27 Gennaio 2019 - Segnalato da Spazio5
|

info:
Spazio5, Roma, Via Crescenzio 99/d (Piazza Risorgimento – Metro A Ottaviano).
Venerdì 25 gennaio Ore 11.00 Presentazione Stampa Ore 18.00 Vernissage
Sabato 26 e domenica 27 gennaio
Apertura dalle ore 16.00 alle 20.00

La Sindone e Bernini Il Busto del Salvatore è stata l’ultima opera del Bernini, “il suo beniamino”, quella che l’Artista amò di più, e in cui infuse tutta la sua maestria, il suo genio, la sua devozione e, in ultima istanza, tutta l’esperienza della sua sublime arte. L’Opera fu realizzata non a favore di qualche illustre mecenate, ma perché il Bernini, uomo di profondissima fede, dopo tanti ritratti fatti nella vita a grandi del mondo, a Papi e a Re, voleva ritrarre il Re dei re, nelle sembianze del “Più Bello dei Figli d’Uomo”, e onorarlo, dall’immagine partendo dall'immagine dell’Uomo de Dolori della Sindone.

Nel 2016 nella Basilica diSan Sebastiano Fuori le Mura, nel corso di una tappa della sua precedente fortunata mostra fotografica dal titolo Fratello Sole - Sorella Luna(www.canticodifratesole.it), Daniela di Sarra ha notato che il busto del Salvatore del Bernini, presente nella Basilica, somiglia in modo impressionante al Cristo della Sindone.

La curiosità ha spinto l’Autrice a seguire un’indagine fotografica e con sorpresa ha realizzato che i due volti, quello della statua e quello della Sindone, sono sovrapponibili: la spiegazione di tale evento ha motivato la ricerca durata due anni, che l’ha portata a capire il mistero e a restituirci il volto dell’Uomo della Sindone, ritratto dal genio del Bernini nella sua ultima opera, quella che scolpì per devozione e per la sua ‘buona morte’: il Busto del Salvatore, appunto.

Giacché l’artista ‘restrinse in quest’opera tutta la sua arte’ (Baldinucci – biografia), seppe dare alla statua un’incredibile molteplicità di espressioni oggetto della mostra fotografica, unitamente alla sovrapponibilità dei due volti: in occasione della presentazione sarà esposta una selezione di 12 fotografie allestita a Spazio5 in via Crescenzio 99/d a Roma dal 25 al 27 gennaio 2018, che inquadrano la scultura da punti di osservazione differenti, facendo emergere le differenti espressioni che il genio del Bernini ha infuso nell’opera, talché il Cristo, risorto, appaia vivo e rendendo fruibile al pubblico anche tale caratteristica di questo straordinario capolavoro.

Il libro Bernini e la Sindone (Roma, 2018, 127 pp, ISBN 979-12-200-3844-7,) narra quindi il percorso di questa scoperta: dalla rapida descrizione del telo sindonico, alla ricostruzione del percorso che ha portato il Bernini a ridare vita all’“Uomo dei Dolori”, fino ad arrivare alle conclusioni della ricerca con l’ausilio dialcuneimmagini della mostra che fanno vedere il “Risorto, il più Bello dei Figli d’Uomo”, nelle sue tante espressioni.

Nel corso della presentazione interverranno con l’autrice la Professoressa Emanuela Marinelli, sindonologa di fama internazionale, Medaglia d’Oro al merito della Cultura Cattolica, Don Domenico Repice, sindonologo, esperto di iconografia cristiana, Padre Stefano Tamburo, esperto d’arte classica, Piero Leonardi, noto fotografo, docente di fotografia e artistic collaborator della mostra.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali