• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

Le Vie del Jazz - Origini: la musica di New Orleans

il 10 Ottobre 2017 - Segnalato da Scuola Popolare di Musica di Testaccio
|

info:
Martedì 10 ottobre 2017 h 18:00
Università di Roma Tor Vergata
Auditorium “Ennio Morricone” di Lettere e Filosofia
Via Columbia 1
Ingresso libero
www.scuolamusicatestaccio.it

Le Vie del Jazz - Origini: la musica di New Orleans Martedì 10 ottobre 2017 h 18:00
Università di Roma Tor Vergata
Auditorium “Ennio Morricone” di Lettere e Filosofia
Via Columbia 1


La Scuola Popolare di Musica di Testaccio presenta Le vie del jazz, un viaggio tra le diverse anime del jazz moderno. Un’iniziativa volta alla diffusione del jazz attraverso lezioni-concerto che si svolgeranno in diversi luoghi e istituzioni della Capitale:

Liceo Montale di Via di Bravetta
Sala Columbus (Università Roma Tre)
Università Tor Vergata
Scuola Popolare di Musica di Testaccio

Martedì 10 ottobre
Origini: la musica di New Orleans
a cura di Marcello Rosa

Jazz Tales
M. Rosa, Trombone
F. La Porta, Percussioni e voce narrante
A. Verlingieri, Sax tenore
S.Lestini, Piano
V.Vantaggio,Batteria
T.Giornelli, Contrabbasso
G.Famulari, Violoncello

Raccontando gli scrittori che hanno raccontato o “mimato” il jazz nel loro stile - da Scott Fitzgerald a Jack Kerouac, da Faulkner e Ellison, da Langston Hughes a Leroy Jones, dai futuristi a Fenoglio e Gianni Celati, dalle avanguardie a Céline e Sartre, da Boris Vian a Cortazar e Murakami - , commentando la lingua che usano, descrivendo la loro idea di scrittura, nel corso della serata si mette via via a fuoco l’idea di una letteratura jazz, o “sincopata” (così i futuristi chiamavano il nuovo genere di importazione americana), caratterizzata soprattutto da un elemento: quella che riesce e a incorporare dentro di sé un elemento di rischio, di avventura e di gioco, come negli anni ’30 compresero gli scrittori Massimo Bontempelli e Alberto Savinio.

Lo spettacolo consiste in una dozzina di brani musicali (brani autografi, standard, riletture di classici come “’A vucchella” di D’Annuzio-Tosti o “Mack the knife” di Brecht-Weil, con arrangiamento originale) tra loro collegati da brevi raccordi verbali - letture di poesie, di brani di narrativa, di articoli, etc. - insomma da un racconto unitario che a volte diventa un dialogo tra la voce narrante, Filippo La Porta, e il direttore artistico Marcello Rosa


Ingresso libero
www.scuolamusicatestaccio.it

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali