• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

7° Festival di Musica Sacra nelle Basiliche del Celio

dal 10 Novembre 2017 al 21 Novembre 2017 - Segnalato da Cappella musicale della Basilica di San Clemente
|

info:
Queste le date e i luoghi dei concerti:

Venerdì 10 Novembre, ore 20.30
Basilica di San Vitale, Via Nazionale, 194/B
VOX POPULI VOX DEI - LA MUSICA DELLE CANTORIE PAPALI NEL RINASCIMENTO
Prima Prattica Ensemble
Musiche di Palestrina, de Victoria, Marenzio, Anerio

Sabato 11 Novembre, ore 17.30
Basilica di Santo Stefano Rotondo, Via di Santo Stefano Rotondo, 7
IL CONTINUO E MONTEVERDI - MUSICA BAROCCA PER VOCE E BASSO CONTINUO
Ensemble Extravaganza Romana
Musiche di Viadana, Ortiz, Grandi, Gabrielli, Monteverdi, Cavalli, Haendel, Bach, dall’Abaco

Domenica 12 Novembre, ore 20.30
Chiesa di San Gregorio al Celio, Piazza di San Gregorio al Celio, 1
ACCORDI BILATERALI - MUSICA ITALIANA E TEDESCA FRA IL XVI E IL XVII SECOLO
Ensemble Chordis
Musiche di Merulo, Drese, Gabrieli, Rosenmüller, J. Bach, Frescobaldi, J.M. Bach, Maschera, J.S. Bach

Venerdì 17 Novembre, ore 20.30
Basilica di San Vitale, Via Nazionale, 194/B
L’INSIEME - LA MUSICA PER CORO E ORCHESTRA NEL ‘700
Ensemble Il Diletto - Orchestra Diletto Barocco
Musiche di Telemann, Vivaldi

Sabato 18 Novembre, ore 20.30
Basilica dei Santi Quattro Coronati, Via dei Santi Quattro, 20
MONTEVERDI ED IL MADRIGALISMO - MADRIGALI DEL PRIMO ‘600
Schola Cantorum della Cappella musicale della Basilica di San Clemente
Musiche di Giovannelli, Monteverdi

Domenica 19 Novembre, ore 20.30
Basilica dei Santi Giovanni e Paolo, Piazza dei Santi Giovanni e Paolo, 13
IL TRAMONTO DEL BAROCCO - LA MUSICA SINFONICA: FRA CLASSICISMO E PREROMANTICISMO
Ensemble Enarmonia – Fanfara di Castel Gandolfo
Musiche di Mozart, Schubert, Beethoven

Martedì 21 Novembre, ore 20.30
Basilica di San Clemente, Via di San Giovanni in Laterano, 45
SING JOYFULLY - LA MUSICA DELLE CANTORIE INGLESI
The New Chamber Singers
Musiche di Palestrina, Tallis, Byrd, Purcell, Boyce, Croce

Contatti:
cappellamusicale.sanclemente@gmail.com
https://www.facebook.com/cappellamusicalesanclemente
Direttore artistico: Mario Bassani +39.339.4181555
info@mariobassani.com

7° Festival di Musica Sacra nelle Basiliche del Celio Nei giorni 10, 11, 12, 17, 18, 19 e 21 novembre 2017 si svolgerà il 7° Festival di Musica Sacra nelle Basiliche del Celio organizzato dalla Cappella Musicale della Basilica di San Clemente in collaborazione con l’associazione musicale Extravaganza Romana e con la direzione artistica del M° Mario Bassani.
Quest’anno la programmazione prevede 7 concerti, tutti a ingresso libero, che, come già nelle passate edizioni del festival, avranno luogo in alcune chiese e basiliche romane di grande interesse storico-artistico: la Basilica di San Clemente, la Basilica dei Santi Giovanni e Paolo, la Basilica dei Santi Quattro Coronati, la Basilica di Santo Stefano Rotondo, la Basilica di San Vitale e la Chiesa di San Gregorio al Celio.
Il Festival si propone di offrire un’occasione d’ascolto della produzione musicale sacra, vocale e strumentale, di epoca rinascimentale e barocca, eseguita con strumenti storici nei luoghi sacri per i quali questa musica era stata composta. In particolare quest’anno gli ascoltatori saranno guidati lungo un percorso a doppio binario, teso ad esplorare da una parte lo sviluppo della musica vocale e dall’altro quello della musica orchestrale.
Nel concerto del 10 novembre i Prima Prattica Ensemble ci proporranno una panoramica della polifonia classica rinascimentale attraverso alcuni mottetti dei più rappresentativi compositori del ‘500, in cui protagoniste assolute sono l’armonia e le sue regole. Per il concerto dell’11 novembre il duo Extravaganza Romana Ensemble, formato dal controtenore Mario Bassani e dalla violoncellista Ulrike Pranter, proporrà un concerto in cui sarà possibile osservare l’evoluzione della musica vocale dal primo ‘600 al ‘700, epoche in cui si fa strada l’esigenza di un’espressività sempre più teatrale e drammatica che impone un ritorno all’esaltazione della monodia con il conseguente sviluppo della tecnica del basso continuo. Il 12 novembre sarà di scena l’Ensemble Chordis che propone un programma in cui alcuni brani strumentali dei più rappresentativi compositori italiani del ‘500 e del ‘600 si affiancano ad altri, anche vocali, di importanti rappresentanti della coeva e successiva scuola tedesca che hanno utilizzato le suggestioni melodiche della scuola italiana. Siamo ormai in un’epoca in cui la musica strumentale assume un ruolo sempre più importante, anche se la voce continua ancora ad essere protagonista della scena. Nel concerto del 17 novembre l’orchestra Diletto Barocco e l’ensemble vocale Il Diletto proporranno due importanti brani della storia della musica sacra di epoca barocca in cui le voci e gli strumenti sono investiti della medesima carica espressiva, dividendosi equamente la scena. Non poteva mancare nel festival uno spazio dedicato a Monteverdi nel 450° dalla nascita del compositore. Il concerto del 18 novembre, affidato alla Schola Cantorum della Cappella Musicale della Basilica di San Clemente, è infatti dedicato a Monteverdi e al madrigalismo e ci condurrà nell’epoca in cui la musica fa propria la cosiddetta “teoria degli affetti”, adottando gli stessi strumenti della retorica classica così da rendersi più vicina al linguaggio umano. Per il concerto del 19 novembre l’ensemble Enarmonia ci porterà nell’800, epoca in cui si assiste all’indiscusso trionfo della musica strumentale e sinfonica, mentre la Fanfara di Castel Gandolfo ci offrirà un esempio di come la musica, in quella stessa epoca, esce dai teatri e dai salotti colti e raffinati per offrirsi finalmente, nell’ambito delle piazze e dei raduni, ad un pubblico non necessariamente composto da nobili o da alti prelati. Il 21 novembre il Festival si concluderà con il concerto dei New Chamber Singers, formazione corale fondata a Roma negli anni ’90 e composta prevalentemente da cantori di lingua inglese. Il programma del concerto sarà prevalentemente dedicato a brani di compositori anglosassoni di un periodo che spazia dal ‘500 al ‘900.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali