• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Aggiungi Romacheap alla tua home page di google

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

La Takadum Orchèstra Live alla seconda edizione dell'Aniene Festival

il 13 Luglio 2018 - Segnalato da Artinconnessione
|

info:
ANIENE FESTIVAL un fiume in piena
Dal 4 Luglio al 5 Agosto 2018
Parco Nomentano - Ponte vecchio, Roma
#anienefestival #fiumeinfesta
TUTTE LE SERE DALLE ORE 17.00 ALLA MEZZANOTTE
INGRESSO GRATUITO

La Takadum Orchèstra Live alla seconda edizione dell'Aniene Festival Torna per la seconda edizione Aniene Festival la festa che ha animato a settembre dello scorso anno le rive del fiume Aniene portando musica, ballo, arte e attività gratuite. Un appuntamento che raddoppia il periodo e i relativi momenti dedicati allo spettacolo dal vivo, con un programma ancora più ricco di eventi, incontri e attività, che durerà dal 4 luglio al 5 agosto.

Venerdì 13 luglio arriva sul palco dell'Aniene Festival la Takadum Orchèstra, diretta e coordinata dai percussionisti Simone Pulvano e Gabriele Gagliarini. Il progetto è nato come un ensemble di dieci percussionisti che suonano strumenti della tradizione musicale nordafricana e vicino-orientale (darbuka, daf, riq, davul, etc.). Nel 2011, dopo l'uscita del primo disco interamente dedicato al mondo delle percussioni, l'orchestra ha allargato il proprio organico includendo violino, voce, chitarra, tromba e contrabbasso. A Marzo 2013 è uscito in tutti i negozi di dischi il nuovo album, "TakaDrom - Suoni al Confine", distribuito dalla Egea Music. Il disco, che include brani del folklore greco, albanese, italiano e di molte altre regioni del Mediterraneo, delinea un vero viaggio tra "suoni al confine". Il repertorio tradizionale a cui si fa riferimento, infatti, trova la sua origine in un remoto passato, precedente alla costituzione dei confini degli stati moderni, e testimonia la continuità culturale tra i popoli, in seguito spesso negata da artificiali principi di identità nazionale. A maggio 2015 la Takadum Orchèstra pubblica un nuovo lavoro discografico, “Addije”, co-prodotto da O.A.S.I Studio e INDI produzioni musicali, distribuito da Egea Music. La formazione continua la sua ricerca tra i canti e le melodie del Mediterraneo, questa volta concentrando la propria attenzione sul tema della migrazione.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali