• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

FERRAZZA

dal 10 Ottobre 2020 al 16 Ottobre 2020 - Segnalato da Federica Fabrizi
|

info:
TIPOLOGIA: Mostra personale
INAUGURAZIONE: sabato 10 ottobre 2020 ore 18.30
DATE: da sabato 10 a venerdì 16 ottobre 2020
LUOGO: ART G.A.P. Gallery (ROMA)
CURATORE: Cecilia Paolini
ARTISTA: Sergio Ferrazza
Indirizzo: Via San Francesco a Ripa, 105/a, 00153, Roma, RM
Orari: lun.– sab. dalle 16.00 alle 19.30
Telefono: 06.9360201
E-mail: art@artgap.it
Sito ufficiale: www.artgap.it
Facebook: ART GAP
Instagram: Art_GAP_Gallery

È consigliata la prenotazione telefonando ai numeri 069360201 e 3934498680 oppure via email al seguente indirizzo info@artgap.it. Infine è possibile utilizzare il pulsante di prenotazione nella pagina Facebook di Artgap.

FERRAZZA Le Opere di Ferrazza, che avremo il piacere di ospitare nella Galleria Artgap, si distinguono per la congiunzione tra Architettura, archeologia e aspetti di descrizione del quotidiano, quali oggetti, aereoplani, figure umane che riprendono grandi del passato come Ingres e Bernini.
Il procedimento Artistico dell’Autore è accostabile alle opere del primo Novecento, e ricordano quei Collages del primo cubismo di Braques, anche se rivisitati con interventi coloristici astratti. Ferrazza compone, con elementi antropomorfi come sedie ,divani, persino manichini da sartoria, i suoi giochi di forme che come sfondo rivelano uno sguardo al passato con spazi architettonici ora costituito da fontane, ora grattacieli o Palazzo Ducale . I suoi riferimenti storici variano attraverso varie epoche e vari luoghi, passando da Gerusalemme a New York per poi Approdare a Roma, città natale dell’Artista.
I suoi tratti pittorici, a volte costituiti da un solo gesto di colore, si sovrappongono ai vari piani che egli crea in composizioni complesse ma nello stesso tempo ariose, che mancano a volte di un piano d’orizzonte sostituito dalla pienezza degli edifici scelti come sfondo. Non mancano le scritte in sovraimpressione a completare il quadro compositivo, che spesso ci lascia in un non luogo, un’atmosfera rarefatta ed onirica che ci porta simboli e segni dalla memoria di ognuno di noi , in un vissuto di inconscio collettivo di spazi conosciuti dai più, volutamente irreali ma nello stesso tempo presenti nel nostro immaginario .
Quello che l’Artista comunica, in buona sostanza, è un mondo fatto di archetipi che tutti conosciamo, rivisitati attraverso il suo vissuto, riproposti con una nuova luce interpretativa, vale a dire l’astrazione di luoghi noti connessi a ciò che conosciamo meglio ,la percezione di noi stessi attraverso figure ed oggetti che rimandano alla realtà di tutti i giorni.
In questo equilibrio dualistico, Architettura e figura astratta, l’Artista gioca attraverso sovrapposizioni di stili e colori, lasciando ampio spazio alla fantasia e al sogno, stravolgendo i piani di riferimento che spesso sono sostituiti dall’elemento formale intervallato da giochi di colore fino a creare composizioni senza dubbio originali ed innovative.

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali