• Partecipa anche tu segnalandoci un evento a basso costo
  • feed rss di romacheap.it
  • Unisciti a Romacheap su FaceBook

Dai il tuo parere!
Trovi che questa segnalazione sia interessante o utile? Che sia in linea con lo spirito di RomaCheap? Oppure pensi che sia un abuso o troppo poco "cheap"?
Cliccando sulle due icone qui in basso puoi dare il tuo giudizio su questa segnalazione e così aiutare anche gli altri utenti ad orientarsi sulle diverse offerte.

Non mi piaceMi piace

Il giudizio degli utenti!
Questa segnalazione piace a 0 persone e non piace a 0 persone

Bagliori di Guerra

dal 10 Marzo 2022 al 13 Marzo 2022 - Segnalato da sarah
|

info:
“Quando la nostra mente è al buio siamo costretti ad attraversare il dolore, il sangue, le lacrime, la perdita, la disperazione: è guerra su tutti i fronti. Proprio in quel momento, però, possiamo capire, imparare, cambiare… sta a noi lo schieramento con la morte o con la vita.”

Bagliori di guerra, scritto e diretto da Bianca Maria Castelli sarà in scena dal 10 al 13 marzo 2022 alla Sala Lysistrata (teatro Antigone) e la settimana successiva, dal 18 al 20 marzo 2022 al Centro Culturale Artemia all’interno della Rassegna “Il Sipario delle Donne”, evento patrocinato dal Municipio XI del Comune di Roma. Lo spettacolo è interpretato da Bianca Maria Castelli e Paola Scotto di Tella con la partecipazione di Claudio Bevilacqua, Roberto Capacci ed Enrico Mossena. La pièce alterna situazioni estremamente drammatiche e dolorose alla leggerezza della rivista anni ’40, nata probabilmente anche per sollevare gli animi negli anni più duri del secondo conflitto mondiale. Bagliori di guerra è un viaggio dolceamaro tra le pagine della Storia raccontato dalle voci e dalle testimonianze di Geppina e Mimì. Le due esuberanti artiste di varietà, accompagnano il pubblico attraverso un reportage bellico al femminile: la pulizia etnica, la veglia dei morti, lo stupro e altre pagine dolorose della nostra storia umana. Grazie a loro, abbiamo la possibilità di conoscere i vari aspetti della sofferenza, tra cui l’istinto di sopravvivenza e soprattutto la capacità di trasformare il dolore in un profondo amore per la vita. Questa trasformazione è vitale per l'animo umano perché può generare solidarietà, condivisione e soprattutto un barlume di speranza. “Quando la nostra mente è al buio siamo costretti ad attraversare il dolore, il sangue, le lacrime, la perdita, la disperazione: è guerra su tutti i fronti. Proprio in quel momento, però, possiamo capire, imparare, cambiare… sta a noi lo schieramento con la morte o con la vita.”

RomaCheap su Facebook - Unisciti a noi
  • Voli low cost da Roma
  • Sconti e convenzioni
  • Mercatini vintage
  • home exchange e couch surfing
  • Film nelle sale
  • Piste ciclabili
  • Muri liberi e personali